You are here: /

HATEBREED: HATEBREED

data

12/10/2009
77


Genere: Metalcore
Etichetta: Roadrunner
Distro: Warner
Anno: 2009

In casa Hatebreed si sono resi conto (non pensavo sarebbe mai successo) che la loro formula, comunque valida, schiacciasassi e che li stava facendo diventare gli Ac/Dc del metalcore, necessitava una ventata di aria fresca. Questo nuovo, omonimo album sancisce proprio questa evoluzione (non mi sentirei certo di definirlo cambiamento o sterzata, stiamo pur sempre parlando degli Hatebreed), e fa tirare un sospiro di sollievo a tutti quanti, mentre i macho-corer forse non si accorgeranno quasi di nulla. In Hatebreed troviamo voci pulite, pezzi di purissimo thrashcore zeppo di assoli (!) e addirittura influenze Oi!, per la precisione nella entusiasmante Every Lasting Scar, pezzo sing-a-long da manuale. Non mancano i pezzi tiratissimi e ricchi di self-preservation (Become The Fuse, Not My Master, In Ashes They Shall Reap, il cui chorus è stato scritto apposta per essere cantato live dal pubblico; ascoltare per credere). Insomma, la solita roba, più qualcosa in più, e la solita roba è comunque superiore alla media del genere.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

HYPOCRISY – SEPTICFLESH
Orion - Ciampino (Roma)

Primo grande evento della stagione concertistica autunnale della capitale e quale migliore occasione per assistere al set di due band che, in maniera diversa, hanno fatto la storia del genere estremo. "Apertura delle danze" riservata ai finlandesi Horizon I...

Nov 22 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web