You are here: /

EKTOMORF: INSTINCT

data

28/03/2005
71


Genere: Thrashcore
Etichetta: Nuclear Blast
Anno: 2005

Dovessimo andare a leggere tutte le recensioni, gli articoli, le interviste che stanno uscendo in questo periodo e che hanno per oggetto gli Ektomorf, ci accorgeremmo che il nome più ricorrente non è certo quello della band magiara, ma quello dei più lontani Sepultura. Il fatto non stupisce certo visto che è impossibile non notare una certa affinità (copia carbone?) tra i due gruppi. Come già messo in luce da tutto il mondo musicale, infatti il sound degli Ungheresi è vicinissimo a quello proposto dai Sepultura di “Roots” o a quello, se vogliamo ancor più contaminato, dei Soulfly. Il fatto che la musica dei fratelli Farkas non sia proprio originalissima non deve però portare al disinteresse verso questa band, che di fatto comunque è riuscita ad erigere un album monolitico e devastante sotto tutti i punti di vista, con dodici canzoni di thrash metalcore feroci e dirompenti. C’è da dire che rispetto al precente “Destroy” il sound degli Ektomorf si è ulteriormente spersonalizzato, perché sono stati eliminati quasi tutti quegli riferimenti (forse accessori) alla cultura magiara, tutti quei momenti acustici che riprendevano le radici musicali dell’europa orientale. Di fatto, molto si è guadagnato in termini di impatto e immediatezza, così da compensare quanto è andato perduto sul versante dell’originalità. Dal punto di vista delle tematiche, poco è cambiato rispetto al precedente lavoro: si parla sempre di rabbia e di ribellione (tematiche che, guarda caso, non facevano schifo nemmeno ai Sepu), sentimenti che gli Ektomorf riescono ad esprimere nel modo migliore grazie ad un carisma che comunque merita rispetto. L’opener “Set Me Free”, “Show Your Fist” o l’adrenalinica “Fuck You All” sono probabilmente i tre brani simbolo di questo sesto capitolo targato Ektomorf, che personalmente non mi ha affatto deluso.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Shoresnull

SHORES OF NULL
Traffic - Roma

‌In tempi di covid ritrovarsi ad un concerto metal in un club pieno per i 4/5 della capienza è una straripante vittoria. Il merito è tutto delle due band romane che hanno condiviso il palco (chiedo venia agli Inno che non troveranno copertura in qu...

Dec 28 2021

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web