You are here: /

JOHN MACALUSO & UNION RADIO: THE RADIO WAVES GOODBYE

data

23/06/2007
78


Genere: Rock/Metal/Fusion
Etichetta: Lion Music
Anno: 2007

John Macaluso è un famoso batterista che ha messo il suo talento al servizio di vari gruppi e cantanti (Malmsteen, TNT, Riot, Starbreaker, etc.), dove ha potuto mettere in mostra le sue ottime capacità alle bacchette. Dopo anni passati dietro la batteria suonando pezzi composti da altri Macaluso ha deciso di provare a mettersi in gioco e ha pubblicato per la Lion Music questo The Radio Waves Goodbye, suo primo album "solista" dove ogni pezzo e composto ed arrangiato da John stesso. Per questa sua prima uscita ha convocato una lunga serie di amici conosciuti durante gli anni che si sono detti ben felici di partecipare al progetto del batterista, stiamo parlando di gente del calibro di James LaBrie, Adrian Holtz, Randy Coven e Vitalij Kuprij solo per citarne alcuni. Come si presenta questo The Radio Waves Goodbye? Per prima cosa devo dire che non possiamo assimilarlo ad un genere preciso visto che Macaluso ha fatto incetta di tutte le esperienze avute in passato ed ha cercato di sfruttarle tutte al meglio e di metterle tutte in questo disco; quindi ci troviamo di fronte ad un lavoro variegato che spazia dal metal classico ad inflessioni progressive, da momenti di drum solo ad altri quasi jazz, senza un vero e proprio filo conduttore se non l'ottima batteria di John. Questa scelta potrebbe essere considerata un difetto da alcuni, ma dobbiamo metterci anche in testa che proprio per il tipo di album, un disco solista di un batterista, la cosa che principalmente deve risultare nel disco è proprio lo strumento in questione e per dargli risalto sotto tutte le sue forme e inflessioni si deve passare di continuo da un genere all'altro. Fra i 13 brani che Macaluso ci propone nel disco mi sento di segnalarvi com più validi la opener "Soul In Your Mind", con LaBrie alla voce e un vago sentore prog metal, “Yesterday I’ll Understand” di stampo rock classico e la melodica "Shimmering Grey". In più c'è da ricordare la traccia "The Six Foot Under Happy Man" dove Macaluso, invece di essere come al solito dietro i piatti e i tamburi, è dietro il microfono a metterci la voce. Per chiudere possiamo dire che The Radio Waves Goodbye è un disco che mette ancor più in luce le capacità di Macaluso perché, oltre a regalarci la solita ottima prova alla batteria, ci permette di apprezzare le sue capacità compositive anche in generi diversi. Naturalmente non essendo assimilabile ad un genere preciso difficilmente chi non è di ampie vedute musicali potrà trovare l'album totalmente piacevole, ma chi non è fermo sulle proprie posizioni ed è disposto ad ascoltare brani variegati e non omogenei, ma tutti validi e ben realizzati, potrà trovare giovamento dall'acquisto di questo disco.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Morbid

MORBID FEST
Orion - Ciampino (Roma)

21 aprile 2022 - Con l'arrivo della bella stagione ci prepariamo a scegliere i festival i quali ci terranno compagnia durante l'estate; un ottimo assaggio è stato il Morbid Fest, una kermesse itinerante che ha portato sul palco ben otto band delle qual...

May 14 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web