You are here: /

COCTEAU TWINS: HEAD OVER HEELS

data

28/11/2005
79


Genere: Dream Pop
Etichetta: 4AD
Anno: 1983

Dopo l'uscita di "Garlands" i Cocteau Twins fanno precedere la pubblicazione del nuovo cd, da un ep intitolato "Sunburst And Snowblind"; tale ep esce nel 1983 e fa presagire i profondi cambiamenti intervenuti in seno alla band. Prima di tutto il bassista Will Heggie abbandona il gruppo, lasciando i soli Fraser e Guthrie al comando dei Cocteau Twins; Liz Fraser sempre più a disagio nel ruolo di voce solista comincia a prendere lezioni di canto, mentre Robin Guthrie espande i suoi ascolti verso il dark e la new wave, ma anche a gruppi progressive come Genesis e King Crimson. Tutto questo si riflette su "Sunburst And Snowblind" che segna un netto distacco dall'ermetismo e dalla ripetività di "Garlands" pur mantenendo il dominio della drum machine e il basso in primo piano tipico del periodo: il singolo "Sugar Hiccup",incluso anche sul successivo full lenght , è un brano solare ed etereo con Liz Fraser che comincia a sfruttare la sua estensione segnando a fuoco ciò che canta; inoltre il chitarrismo di Guthrie diventa più aperto e ricercato abbandonando il precedente minimalismo. La dolce "From The Flagstones" dal respiro pop mostra il nuovo volto dei Cocteau Twins ulteriormente esplicitato dalla drammatica "Hitherto" e dalla vitalità ammiccante di "Because Of Whirl-Jack". A parte "Sugar Hiccup" tutti gli altri brani rimarranno inediti, e questa, come anche la pubblicazionre di un ep prima di un full lenght, diverrà una consuetudine per gli scozzesi oltre che croce e delizia dei loro fans. Nello stesso anno, accompagnato dall ep "Sunburst And Snowblind" come bonus, vede la luce il secondo lavoro dei Cocteau Twins, "Head Over Heels", pubblicato dalla 4AD e subito salutato da odi entusiaste della critica inglese; il nuovo lavoro della band mostra un sound estremamente variegato, ma soprattutto un abbandono di quelle cadenze ipnotiche e minimali proprie del debutto. Per chi scrive "Head Over Heels" è un disco validissimo, che trova come difetti una eccessiva disomogeneità stilistica otre ad una non completa maturazione del duo Fraser/Guthrie, che ancora sembra andare a tentoni alla ricerca del proprio stile. Fatto sta che questo è un disco che la maggior parte dei gruppi dell'epoca si sognavano la notte: l'esordio di "When Mama Was Moth" è di quelli da raccontare ai nipoti, su un riff di marca quasi Black Sabbath si staglia la voce di una Liz Fraser finalmente espressiva e seducente e che chiude con uno stupendo gioco vocale, quello che è un semplice intro! A dimostrazione della varietà del disco, il singolo "Sugar Hiccup" è preceduto dalla notturna ballata per voce, chitarra acustica e sassofono "Five Teen Fiftyfold" e dal rock elettronico di "In Our Angelhood" con la Fraser strepitosa dominatrice su cotanta elettricità. Con "Glass Candle Grenades" e "In The Gold Dust Rush" emergono le dissonanze e le ricercatezze armoniche frutto degli ascolti progressivi di Guthrie, ma le melodie di Liz Fraser rendono celestiale anche la più stramba delle successioni armoniche. Dopo la stupenda "The Tinderbox (Of A Heart)" una sorta di esercizio new wave estremamente inquietante, seguono due brani un pò spenti come "Multifoiled" (che serve solo a mettere in luce gli studi jazz della Fraser) e "My Love Paramour" persa nelle dissonanze ma poco incisiva. A dare nuovamente forza alla track list ci pensa la roboante "Musette And Drums" dove nel finale appaiono timidi tentativi su registri da soprano che diverranno, insieme ai suoi testi in esperanto, il trademark di Liz Fraser. "Head Over Heels" mostra anche l'evoluzione di Guthrie come chitarrista, non più un semplice accompagnatore, ma creatore di tessiture armoniche e stratificazioni chitarristiche sempre più intricate che lo porteranno agli estremi di "Blue Bell Knoll". Questo secondo cd dei Cocteau Twins segna sicuramente una serie di elementi positivi, ma mostra una band non completamente matura ancora alla ricerca di un proprio sound, diciamo che le invididualità cominciano ad emergere ma ancora non hanno raggiunto la loro massima espressione. In ogni caso se non avete nulla dei Cocteau Twins partite pure da qui.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Appunti01

HYPOCRISY – SEPTICFLESH
Orion - Ciampino (Roma)

Primo grande evento della stagione concertistica autunnale della capitale e quale migliore occasione per assistere al set di due band che, in maniera diversa, hanno fatto la storia del genere estremo. "Apertura delle danze" riservata ai finlandesi Horizon I...

Nov 22 2022

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web