You are here: /

PORCUPINE TREE: FEAR OF A BLANK PLANET

data

29/09/2009
83


Genere: Prog Rock
Etichetta: Roadrunner Records
Distro:
Anno: 2007

Se avete amato i Porcupine Tree di 'In Absentia' e 'Deadwing' non potete farvi scappare questa pubblicazione del gruppo anglosassone del 2007. Pubblicato due anni dopo il precedente lavoro e per la nuova etichetta Roadrunner Records 'Fear Of A Blank Planet', composto da 6 tracce per un totale di poco più di 50 minuti complessivi, è la degna evoluzione dei due lavori precedenti e, come sempre capita per la band, aggiunge qualche tocco nuovo al suo interno che lo differenzia e da spunti nuovi agli ascoltatori. Appena inserito il CD nello stereo ed iniziata ad ascoltare la titletrack ci si può rendere conto di come la cura dei dettagli e della resa musicale del gruppo abbia oramai raggiungi vette molto alte. Tutto è studiato alla perfezione e nulla è affidato al caso, ma questa grande attenzione al risultato finale ha anche dalla sua il fatto di non essere affatto d'intralcio alla band nella sua voglia di sperimentare e andare alla ricerca di suoni ed arrangiamenti nuovi. Se "Fear Of A Blank Planet" ci ha accolto più che bene, la seguente "My Ashes" ci propone malinconia ed eleganza nello stesso momento che alla fine dei suoi 5 minuti lascerà spazio ad un brano molto molto lungo e complesso: "Anesthetize". Quest'ultimo, della durata di oltre 17 minuti, è un connubio di scelte musicali, dal prog all'alternative sino al metal, perfettamente collegate tra di loro. Nella seconda parte del disco troviamo invece l'interessante "Sentimental" e la buona ma non eccezionale "Sleep Together", intervallate nel mezzo da "Way Out Of Here" che invece sa colpire sino in fondo l'ascoltatore (da segnalare la partecipazione di Robert Fripp a questo brano). In definitiva non mi resta che consigliare questo album a tutti gli amanti della band e a tutti coloro che apprezzano il prog rock ricercato e miscelato con molti altri generi ed inflessioni, caratteristica principe degli ultimi album di questa band inglese. Per tutti gli altri questo disco può anche essere un ottimo punto di partenza per iniziare a conoscere i Porcupine Tree.

MANY DESKTOP PUBLISHING PACKAGES AND WEB PAGE EDITORS NOW USE Reviewed by Admin on Jan 6 . L'Amourita serves up traditional wood-fired Neapolitan-style pizza, brought to your table promptly and without fuss. An ideal neighborhood pizza joint. Rating: 4.5

Commenti

Lascia un commento

live report

Flyer

GOBLIN REBIRTH
Killjoy - Roma

Assistere ad un concerto il 23 luglio scorso durante il post covid è stato veramente un evento raro per gli amanti della musica. A ciò aggiungasi: locale all'aperto (Killjoy) con tanto di brezzolina rinfrescante, possibilità di cenare grazie ...

Aug 12 2020

2015 Webdesigner Francesco Gnarra - Sito Web